All posts by Admin

A Roma, un viaggio nelle emozioni: Festival Psicologia 2017

A Roma, un viaggio nelle emozioni: Festival Psicologia 2017

Con il viaggio la psicologia condivide per costituzione i due ingredienti principali: la curiosità che spinge alla conoscenza e il desiderio di trasformazione. Cambiare significa avere un sogno, un movente, un orizzonte a cui tendere, qualcosa da lasciare, e significa darsi il giusto tempo, saper leggere la mappa di partenza, mettere nel bagaglio le risorse a disposizione, scegliere il passo. Anche se il punto di arrivo si chiarisce nel percorso, quello che genera conoscenza e produce un mutamento autentico passa necessariamente attraverso l’universo emotivo.

Esplorare, amare, ridere, vincere, perdere, condividere, essere uomini e donne che si confrontano con le proposte e i paradossi della contemporaneità, soggetti attivi nel cambiamento che accade: le emozioni compongono l’alfabeto con cui leggiamo e interpretiamo la realtà e attraverso le emozioni trasformiamo noi stessi, le nostre relazioni, il nostro mondo. La psicologia conferma in questo orizzonte il suo essere una pratica, che legge e accompagna i processi di cambiamento, facilita i progetti di trasformazione, aiuta a sciogliere i nodi.

Dal 25 al 29 maggio il Festival animerà alcune delle location più significative di Roma con un calendario ricchissimo di iniziative, un palinsesto di 9 eventi e più di 40 ospiti del mondo della cultura, delle istituzioni e dello spettacolo con i quali seguiremo le diverse traiettorie del viaggio. Un denominatore comune, l’emozione, e tantissime destinazioni. I temi saranno: il viaggio come metafora del cambiamento, i comportamenti che la rete induce negli adolescenti, compreso il cyberbullismo, l’amore, la convivenza nei territori, con particolare attenzione ai luoghi colpiti dal terremoto, le emozioni che accompagnano lo sport, gli stereotipi di genere, le relazione tra il vero e il falso nell’epoca della post verità, l’ironia.

Il Festival è aperto a tutti!

Cerca gli eventi che ti interessano e lascia il tuo nominativo per evitare file all’ingresso.

Inoltre, entro il 31 maggio sarà possibile scaricare un voucher che darà diritto a un incontro gratuito con uno psicologo e/o psicoterapeuta e alla possibilità di continuare eventualmente un percorso a prezzi contenuti.

More

Lo sportello di accoglienza della ASL Roma3

Lo sportello di accoglienza della ASL Roma3

Nel centro della Asl in via Coni Zugna dal 9 maggio è aperto lo sportello informativo gestito dai volontari dell’associazione “I mille colori dell’albero della vita”.

L’idea è venuta durante i lavori di un convegno che si è svolto lo scorso 19 marzo, presente il dirigente della Asl Rm3 Elisa Gullino. “Perché non aprire un punto informativo che possa aiutare le famiglie in difficoltà a orientarsi?”, suggeriva Gianni Puglia, presidente dell’associazione “I mille colori dell’albero della vita”. Il dirigente non ha perso tempo e, conoscendo la serietà dell’associazione, in pochi giorni ha dato il via libera.

Così, dal 9 maggio, nel centro polifunzionale di via Coni Zugna n.173 ha aperto il punto informativo.
Ogni lunedì e venerdì mattina, dalle 9.00 alle 13.00, gli specialisti che ruotano intorno all’associazione accolgono le famiglie che hanno problemi con i bambini nello “spettro dell’autismo” e delle altre problematiche relative allo sviluppo dell’età evolutiva e dintorni. A chi piomba addosso questo incubo, le diagnosi di una patologia che colpisce i bambini piccoli, e si trova così nello sconforto, avere come riferimento delle persone esperte che conoscono il problema e sanno indirizzare le famiglie è una soluzione preziosa.
Non solo, oltre al supporto psicologico, è possibile ricevere consigli su iter, terapie, valutazioni, riuscendo a districarsi tra ciò che è inutile quello che invece è importante.

“La sensazione di sentirsi isolati, quando succedono queste cose, è la cosa peggiore che possa capitare alle famiglie”, spiega Gianni Puglia.
“Questo è un piccolo significativo risultato dell’attenzione delle istituzioni nei confronti dei problemi reali dei cittadini – commenta Paolo Calicchio, assessore alle Politiche Sociali del comune di Fiumicino – Voglio personalmente ringraziare il dirigente Elisa Gullino per la disponibilità e Gianni Puglia e la sua associazione di volontari che con esperienza e capacità si sono messi a disposizione di tutti”.

Cell.: 338.4425238
E-Mail: alberodeimillecolori@gmail.com

Articolo di Francesco Camillo per la rivista “QFiumicino”

More

Sportello d’ascolto per genitori ed insegnanti

Sportello d’ascolto per genitori ed insegnanti


“Sportello d’ascolto per genitori e insegnanti” punto di riferimento a Fiumicino. Attivato dall’ottobre 2014 per sei mesi presso l’I.C. Lido del Faro grazie alla collaborazione tra l’Associazione “I mille colori dell’albero della vita” e lo Studio di Psicologia Clinica “Bussola & Clessidra”, ha avuto l’obiettivo di offrire uno spazio di dialogo riservato al quale potersi rivolgere per affrontare dubbi e difficoltà relative al percorso scolastico e di vita dei propri figli/alunni.

Lo sportello, con accesso volontario e gratuito, ha offerto in particolare uno spazio di ascolto rispettoso per tutti quegli adulti di riferimento che hanno sentito il bisogno di un sostegno, di un consiglio esperto, di un momento di confronto non giudicante per capire meglio se stessi, i propri figli/allievi e per interagire con loro in modo più costruttivo ed empatico. Collocandosi nell’ambito della prevenzione e della consulenza, l’attività è stata intesa come progetto di ascolto e rispecchiamento delle normali difficoltà connesse alla crescita e alla realizzazione dei compiti evolutivi.

“Al termine di questa esperienza possiamo senz’altro tracciare un bilancio molto positivo – spiegano le psicologhe Martina Fossati e Silvia Meini – nell’arco del semestre lo sportello ha accolto una quindicina di situazioni, fra genitori e insegnanti. Nella maggioranza dei casi è stato possibile approfondire le problematiche portate allargando il confronto all’interno di un gruppo di lavoro famiglia–insegnanti, in cui la competenza di ciascuno potesse diventare un patrimonio condiviso cui attingere per contribuire alla promozione del benessere all’interno del sistema familiare e della comunità scolastica. Il lavoro, quindi, non si è fermato allo sportello: insieme si è creata una rete che ha stimolato cooperazione e relazioni. Questi stessi risultati – proseguono – sono stati riconosciuti dal Comune di Fiumicino, che a febbraio 2015 ha concesso allo Sportello d’ascolto il proprio patrocinio gratuito”.

Un progetto che ha voluto quindi potenziare la collaborazione tra scuola e famiglia creando un’opportunità di ascolto, di scambio, di conoscenze e competenze attraverso un metodo di lavoro collettivo.

“Spesso – ribadiscono – le insegnanti si trovano con le mani legate e non riescono a fornire strumenti efficaci alle famiglie in modo da aiutarle a farsi carico di una problematica del figlio. D’altra parte le famiglie si sentono sotto accusa e temono che le difficoltà del figlio possano essere qualcosa che non sono in grado di gestire, visto che l’intento è sempre dare il massimo”.

Un’idea quella dello sportello nata innanzitutto dalla consapevolezza della fatica e delle difficoltà che possono incontrare i ragazzi in crescita e le loro famiglie e in secondo luogo dalla conoscenza degli sforzi che anche gli insegnanti, in qualità di secondo sistema privilegiato in cui avviene la crescita e la costituzione dell’identità personale, compiono nel favorire il successo formativo di ogni bambino al fianco delle famiglie. Le due realtà non si fermano qui e vogliono proseguire il percorso intrapreso per l’assistenza e il sostegno delle persone in difficoltà.

“Per noi sarebbe molto importante poter estendere il progetto anche ad altri comprensori scolastici. Ottenere un riconoscimento è già stato molto importante, ma ci piacerebbe che sempre più famiglie fossero a conoscenza dell’esistenza di questo progetto e potessero usufruirne. Ci piacerebbe dunque offrire una maggiore informazione e condivisione di tutto ciò che è usufruibile all’interno dello sportello d’ascolto, compresa la connessione con i servizi sanitari del territorio. Il progetto si poggia sulle spalle di poche famiglie che hanno figli con difficoltà: sarebbe magnifico se i servizi pubblici offrissero delle spalle su cui le famiglie possano appoggiarsi. Ci rendiamo conto che la crisi economica e i tempi che corrono rendono difficile la realizzazione di questo ideale, ma noi siamo fiduciose, crediamo nel contributo delle persone nel mantenere vivo questo importante spazio di condivisione e ascolto che offre nuovi scenari e più possibilità per tutti. L’associazione ‘I mille colori della vita dell’albero della vita’ guidata da Gianni Puglia ha l’obiettivo di crescere e diventare un punto di riferimento per tutti coloro che non sanno come chiedere aiuto”.

Intervista di Valentina Fiordalice


More

Presentazione “La giornata mondiale per l’autismo”

Presentazione “La giornata mondiale per l’autismo”

La città si tinge di blu per “un amico speciale”

Il 2 aprile di ogni anno, a partire dal 2007, su iniziativa dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si celebrerà in tutto il mondo la Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo. Sempre un maggior numero di città, anche in Italia, anno dopo anno, vedono impegnate Famiglie, Medici, Terapisti, Psicologi, Associazioni ed Enti Locali nella campagna di sensibilizzazione sociale alla consapevolezza dell’Autismo e, più in generale, di tutti i Disturbi dello Spettro Autistico.

A Fiumicino quest’anno la campagna di sensibilizzazione sociale vedrà impegnata l’Associazione non profit “I mille colori dell’albero della vita” che, per approfondire i temi legati all’Autismo: “maggiore sensibilizzazione sociale – divulgazione scientifica – promozione del supporto genitoriale”, lo farà attraverso la proiezione di foto e video per rappresentare la vita quotidiana di un bambino autistico e della sua famiglia.
L’appuntamento, aperto a tutti, sarà giovedì 2 aprile alle ore 17 all’auditorium dell’Istituto scolastico Porto Romano, in via Bignami a Fiumicino.

Partecipazioni: il sindaco Esterino Montino, l’Assessore ai Servizi Sociali Paolo Calicchio, Gabriella Baggio (terapista), Paolo Romitelli (psicologa), Cristina Ferrera (Pedagogista comunale), Enrico Nonnis (Asl Roma D), Claudia Ruggeri (psicologa), Katia Melchiorre (Octopus cooperativa), Claudia Vinti (associazione equitazione per tutti), Maria Cristina Tini (neuropsichiatra infantile centro Ri.Fi.), Silvia Meini (psicologa) e Martina Fossati (psicologa) Bussola & Clessidra, il Cuore di Cristiano Onlus, Stefano Locci, Gianni Puglia (I mille colori dell’albero della vita).

More